Lettera aperta a tutte e tutti quanti sulla data del referendum perché coincida con Amministrative

Mi rivolgo al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Senato e Camera, al Presidente del Consiglio, ai segretari e ai leader di partito e movimenti per chiedere che, in attesa di capire quando si voterà per le elezioni politiche, ci si prenda un impegno comune: che i due referendum sul lavoro si tengano lo stesso giorno delle elezioni amministrative.

L’anno scorso si scelse di tenere separate e lontane le due scadenze, penalizzando la partecipazione dei cittadini e sprecando più di 300 milioni di euro.

Furono scelte dal precedente esecutivo la prima e l’ultima domenica del periodo elettorale, rispettivamente per il referendum e per le elezioni Comunali.

Credo sia importante risparmiare queste risorse e destinarle alla scuola pubblica.

Non appena saranno pubblicate le sentenze della Corte costituzionale, depositeremo una mozione che ribadisce questo impegno.

Ricordo che la fissazione della data di svolgimento del referendum e delle elezioni per il rinnovo delle amministrazioni amministrative in un’unica data non ha nessun impedimento giuridico e anzi, in base a quanto previsto rispettivamente dalart. 34 della legge n. 352 del 1970 e dall’art. 1 della legge 182 del 1991 e ss.mm.ii., in entrambi i casi la data di indizione deve essere fissata in un arco temporale dell’anno piuttosto stretto (15 aprile – 15 giugno).

Nulla osta, se non una diversa volontà politica: che nel 2017 vorremmo cambiasse rispetto a quanto è accaduto un anno fa.

Se sei d’accordo, condividi.

  •  
  •  
  •  
  •  

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.
Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter. Partecipa anche tu!

Iscriviti alla newsletter di Possibile

Please wait

Post Correlati