Festa animalista di Possibile: per un dialogo tra tutti gli attori del settore

In attesa di sapere se finalmente il capitolo relativo alle uccisioni verrà stralciato dal Piano Lupo, Possibile è al lavoro per preparare la sua prima Festa Animalista. Non sappiamo se sia la prima volta per un Partito, ma noi siamo certi che il cammino dei diritti debba coinvolgere tutti e da mesi stiamo conducendo insieme alle principali associazioni animaliste un percorso in tal senso, che ha visto come ultimo appuntamento in ordine di tempo il bel panel su benessere e diritti degli Animali durante la Costituente delle Idee.

In atte­sa di sape­re se final­men­te il capi­to­lo rela­ti­vo alle ucci­sio­ni ver­rà stral­cia­to dal Pia­no Lupo, Pos­si­bi­le è al lavo­ro per pre­pa­ra­re la sua pri­ma Festa Ani­ma­li­sta. Non sap­pia­mo se sia la pri­ma vol­ta per un Par­ti­to, ma noi sia­mo cer­ti che il cam­mi­no dei dirit­ti deb­ba coin­vol­ge­re tut­ti e da mesi stia­mo con­du­cen­do insie­me alle prin­ci­pa­li asso­cia­zio­ni ani­ma­li­ste un per­cor­so in tal sen­so, che ha visto come ulti­mo appun­ta­men­to in ordi­ne di tem­po il bel panel su benes­se­re e dirit­ti degli Ani­ma­li duran­te la Costi­tuen­te del­le Idee.

Orga­niz­ze­re­mo dun­que una festa per l’i­ni­zio del­l’e­sta­te, la imma­gi­nia­mo come un’oc­ca­sio­ne di appro­fon­di­men­to, con­fron­to e labo­ra­to­ri sul­le tan­te tema­ti­che e le espe­rien­ze che inci­do­no sul rap­por­to Uomo/Animale: dal­la ricer­ca scien­ti­fi­ca, alla tute­la del­la fau­na sel­va­ti­ca (lupi e cin­ghia­li ovvia­men­te com­pre­si), dagli sti­li di vita alla soste­ni­bi­li­tà, dal valo­re edu­ca­ti­vo a quel­lo ria­bi­li­ta­ti­vo, dal­la salu­te alle oppor­tu­ni­tà lavo­ra­ti­ve e tan­to altro ancora.

Ci con­fron­te­re­mo con asso­cia­zio­ni, edu­ca­to­ri, nutri­zio­ni­sti, ricer­ca­to­ri, scrit­to­ri, arti­sti, impren­di­to­ri, pro­fes­sio­ni­sti e medi­ci vete­ri­na­ri cer­can­do un dia­lo­go anche tra posi­zio­ni dif­fe­ren­ti ma con il comu­ne inten­to di tro­va­re una stra­da che abbia come bus­so­la la comu­ne  con­vi­ven­za e il rispet­to dei diritti.

Sia­mo cer­ti che sarà un’oc­ca­sio­ne di con­fron­to impor­tan­te e stia­mo cer­can­do il luo­go adat­to dove acco­glie­re ospi­ti a due e quat­tro zampe.

Chi vuo­le dare una mano con l’or­ga­niz­za­zio­ne può scri­ve­re a [email protected].

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

AIUTACI a scrivere altri articoli come quello che hai appena letto con una donazione e con il 2x1000 nella dichiarazione dei redditi aggiungendo il codice S36 nell'apposito riquadro dedicato ai partiti politici.

Se ancora non la ricevi, puoi registrarti alla nostra newsletter.
Partecipa anche tu!

Ultimi articoli

Vede, caro ministro, per noi il punto fondamentale è proprio questo: la qualità delle intese sul clima, ormai, non la fanno tanto i contenuti quanto le tempistiche per raggiungere gli obiettivi.
Cosa ha caratterizzato le destre di tutto il mondo negli ultimi anni se non la precisa strategia di solleticare la sfiducia e le paure dell’elettorato?
Non si possono fare tornare i vita i morti, non si può restituire la pace alle loro famiglie, né ricostituire tutte quelle vite e quelle famiglie che si sono sgretolate nel tempo, per conseguenze dirette ed indirette di un sistema mafioso e corrotto. Ma la giustizia sì che si può fare, ed è doveroso pretenderla. Per chi ha dato la vita per difenderla, per la nostra dignità di cittadini e per le generazioni future.