costituente delle idee

#

23 Feb: Dopo la tre giorni, il lavoro proseguirà (è solo l’inizio)

Metà elaborazione, metà mobilitazione: questo il programma. Come andare in palestra, ma per esercitarsi in qualcosa di nuovo e di collettivo: #cosedifuturo, insomma. Inviteremo tutti i soggetti interessati: chi vorrà partecipare, lo farà alla pari. Saremo ospiti nel senso migliore e più concreto del termine, dando a tutti la possibilità di partecipare, di intervenire e di decidere. Con la stessa logica del tour ricostituente, i parlamentari e gli esperti che daranno la loro disponibilità raggiungeranno i comitati per discutere e per programmare insieme soluzioni di governo e iniziative di partecipazione popolare.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
#

22 Feb: Scuola: partiamo dall’ascolto

Ci siamo posti l’obiettivo di capire, a più di un anno dall’entrata in vigore della “Buona scuola”, quali siano state le ricadute della riforma sulla vita dei cittadini italiani, o almeno di quali essi siano consapevoli.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
#

22 Feb: Il programma completo della Costituente delle idee

Si apriranno alle 16 di venerdì 24 febbraio, presso lo spazio “Roma Eventi”, i lavori della “Costituente delle idee” indetta da Possibile. Una maratona di tre giorni che ospiterà sul palco oltre 120 interventi intorno ai temi centrali della democrazia, del lavoro, dell’immigrazione, dell’ambiente e della laicità dello stato. Tra gli ospiti, Visco, Pasquino, Boccia, Marcon, Zaccaria, Imposimato e molti altri.

  • 894
  •  
  •  
  •  
  •  
#

20 Feb: Avviso ai naviganti: la Costituente delle idee

Dopo giorni e giorni dibattiti i cui protagonisti stessi dicono di temere che non li capisca più nessuno, facciamo loro un invito a scampare quel pericolo, e a venire venerdì, sabato e domenica a Roma a discutere alla Costituente delle idee che stiamo organizzando. Discutere di cose da fare, di progetti, di cose che riguardano tutti gli italiani e che in quanto tali gli italiani, appunto, possono capire un po’ di più: ovvero, chiamandole col loro nome, le questioni del lavoro, le tasse, la salute, la democrazia, l’ambiente, i diritti. Cose che si capiscono: le cose sulle quali bisognerebbe mettersi al lavoro per costruire, come diciamo da tempo, un progetto di governo.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
#

20 Feb: Il programma (in breve) della Costituente delle idee

Non sentirete comizi, non sentirete parole urlate, non sentirete appelli all’unità e minacce di scissione. Ma analisi, studi, dati, proposte, esperienze, con l’obiettivo di costruire un programma di governo nel segno dell’uguaglianza, e che ciascuno di noi si impegna a rappresentare e attuare.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
#

17 Feb: Per un Parlamento che funziona meglio: la prima nostra proposta alla Camera, ora anche al Senato

Si tratta di un primo ma importante tassello di riforme istituzionali che – come diciamo sempre – non passano solo attraverso la Costituzione (che pure può richiedere singoli aggiornamenti o miglioramenti): dalla legge elettorale a quella sul conflitto di interessi, alla revisione di alcune incompatibilità e ineleggibilità, per assicurare una maggiore trasparenza e un effettivo svolgimento delle funzioni pubbliche con disciplina e onore.

  • 103
  •  
  • 1
  •  
  •  
#

17 Feb: Si dovrebbe fare (una Costituente delle idee)

Non ipotesi, proposte di legge. Non comizi, analisi. Non provocazioni, spiegazioni. Un lavoro che poi proseguirà, in Parlamento, in un think tank, in un percorso attraverso le nostre comunità: metà elaborazione, metà mobilitazione. Sulla base di proposte di legge, precise e articolate, messe a disposizione dell’opinione pubblica, prima di diventare un programma elettorale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
#

07 Feb: Costituente delle idee, istruzioni e modalità d’uso

Come diceva Cuore quando organizzava le sue feste, «astenersi suonatori di bongo». Nel nostro caso astenersi da supercazzole (termine tecnico), interventi generici, toni da comizio o appelli indistinti. Chi vuole partecipare e intervenire è pregato (letteralmente) di preparare un testo scritto, una traccia, una bozza, di fornire fonti ufficiali e di indicare soluzioni confrontabili.

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
#

05 Feb: Classe dirigente, think tank, progetto di governo

Possibile propone un percorso culturale prima che elettorale che muove non da oggi. Muove dal lavoro progettuale coordinato dal Comitato scientifico, che Possibile è anche l’unico soggetto politico ad avere introdotto nel proprio Statuto. Alla ricerca non solo di parole d’ordine (per noi quella fondamentale è uguaglianza) ma anche dalla possibilità di declinarle in progetti credibili, sostenibili e definibili in un corpus legislativo che sia coerente e pronto all’uso. Un lavoro che sappiamo parziale e insufficiente e che infatti rilanciamo dal 24 al 26 febbraio, a Roma, in occasione della tre giorni dedicata alla Costituente delle idee.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •