Civati, Corrado: “Dal piano nazionale dell’energia al piano nazionale del conflitto di interessi. Calenda chiarisca sulla scelta della Boston Consulting Group”

Questi erano i Governi (il ministro responsabile è sempre Calenda) che dovevano riscrivere la Strategia energetica nazionale. Ma a quanto si apprende stanno riscrivendo solo la strategia del conflitto di interessi nazionale. Il Ministro ha infatti affidato la consulenza su questo progetto a una società esterna, la Boston Consulting Group nella quale lavorava, fino a pochi mesi fa, proprio il capo segreteria del Ministro Calenda, Francesco Cuccia, e che annovera tra i propri clienti diverse aziende del settore energetico .
In tempi di spending review e di continui tagli, appare assolutamente incomprensibile il perché di una tale scelta, visto che in Italia ci sarebbero agenzie come l’Enea, il GSE e il CNR in grado di lavorare sul tema dell’energia senza spreco ulteriore di risorse pubbliche.

Quali sono stati i criteri di selezione che hanno portato alla scelta del Boston Consulting Group? Perché non è stato fatto un bando? Chiederemo al ministro Calenda di riferire su questo tema in Parlamento.

Basta operazioni opache al servizio degli amici.

 

Giuseppe Civati
Annalisa Corrado

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Post Correlati

Leave a comment