Giuseppe Civati

#

14 Apr: Torniamo nelle piazze per la promozione dei valori costituzionali

La "Costituente mobile" attraverserà il Paese subito dopo il 25 aprile, per l'eliminazione dei privilegi del sistema politico, per la promozione degli strumenti di uguaglianza e di partecipazione (dalle leggi di iniziativa popolare alla Mortati fino al Referendum Act dei Radicali), per ridare fiato alle nostre istituzioni e recuperare fiducia nei loro confronti, attraverso il consenso informato dei cittadini.
#

05 Apr: Trasforma la tua dichiarazione dei redditi in una dichiarazione dei diritti, di tutte e tutti

Noi ci impegniamo perché sia tutto rendicontato, perché tutto sia destinato alla promozione di campagne di informazione e di formazione, alla promozione di strumenti di partecipazione democratica. Siamo abituati a lavorare in economia, a fare «di più con meno». Tutto ciò che sottoscriverete a favore di Possibile (con il codice S36) andrà a queste iniziative e alla fine dell’anno vi diremo, euro per euro, come li abbiamo spesi e dove li abbiamo destinati.
#

20 Mar: Il governo porti in Parlamento l’accordo con la Libia

Non siamo di fronte a un accordo di natura esclusivamente tecnica ma, anzi, ad un accordo dal fortissimo valore politico, dato che interviene direttamente e con forza nella sfera dei diritti della persona, mettendo in discussione il nostro sistema di accoglienza, la nostra politica dell’asilo e la nostra stessa politica estera, tenendo conto anche del fatto che la Libia non ha sottoscritto la Convenzione di Ginevra sullo status dei rifugiati.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
#

14 Mar: Che cosa è maggioritario

C’è un grande dibattito sul maggioritario, forse per via della sua assenza, determinata dalla bocciatura della riforma elettorale (che era proporzionale, eh) che la Corte costituzionale ha rigettato proprio nel suo «cuore», quello del ballottaggio e dell’analogia tra premier e sindaco.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
#

10 Mar: Non ci fermiamo qui

Dalla collaborazione con Sinistra Italia a quella con Green Italia, passando attraverso i movimenti e le associazioni di cittadinanza attiva. Sempre con un focus sui programmi. Sempre con il giusto slancio alla mobilitazione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
#

08 Mar: Scusate, ma noi non ci stiamo

Poniamo che questo papà e questa bambina vogliano venire in Italia. Lo devono fare con mezzi di fortuna, affidandosi a criminali, sottoponendosi a ricatti inaccettabili, pagando cifre esorbitanti, evitando polizie che possono anche essere poco corrette e leali (quando non letteralmente violente), affrontando mare e muri, pernottando all’aperto e spostandosi di notte, nell’ombra. Lo devono fare subendo violenze fisiche e psicologiche quotidiane e rischiando quotidianamente la morte. Lo devono fare vedendo morire i propri compagni di viaggio al loro fianco, col costante timore di essere i prossimi.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •